TAC Volumetrica 3D

Le indagini radiografiche intraorali ed extraorali rivestono un ruolo fondamentale in ogni disciplina odontoiatrica. Infatti, grazie alle radiografie è possibile identificare con precisione l'anatomia del cavo orale e l'eventuale presenza di patologie per una diagnosi precoce e una migliore pianificazione del trattamento.

L'importanza del valore diagnostico delle radiografie richiede che queste siano effettuate con la tecnica più appropriata e con la minore esposizione possibile alle radiazioni ionizzanti.

L'ambulatorio è dotato delle più moderne tecnologie di imaging digitale, 2D e 3D. Ogni sala operativa è dotata di specifico apparecchio per radiografie singole endorali.

Si eseguono tutte le indagini radiologiche di interesse odontostomatologico direttamente in ambulatorio, comprese le ortopantomografie e le Tomografie Computerizzate tridimensionali.

Di recente infatti la struttura si è dotata di una modernissima TC dedicata al distretto maxillo-facciale.

Che cos'è la tac volumetrica?

La TC volumetrica dentale computerizzata (Cone Beam 3D) è un esame a scopo diagnostico per lo studio tridimensionale del complesso cranio-collo.

A cosa serve la TAC volumetrica?

In campo odontoiatrico permette di studiare le strutture anatomiche del distretto maxillo-facciale.

Come si esegue l’esame?

La nostra TAC Volumetrica 3D

Il paziente viene invitato ad appoggiare la nuca ed il mento su un apposito poggiatesta che facilita il corretto posizionamento. Il design aperto e verticale (del tutto simile ad un panoramico) dell'apparecchiatura consente l'esame con paziente in piedi o seduto, che durante la rotazione del sistema (18 sec.), deve restare fermo senza deglutire.

Il personale dell'ambulatorio impartisce tutte le indicazioni e verifica il buon andamento dell'esame. Il paziente è protetto dalle esposizioni ionizzanti e non entra in contatto con il sistema rotante. La sorgente dei raggi-X e il detettore (Flat Panel) ruotano silenziosamente e velocemente intorno al paziente e in tempo reale il software ricostruisce l'immagine volumetrica. Gli operatori verificano successivamente il buon esito dell'acquisizione e dimettono il paziente.

La durata complessiva che comprende esame e posizionamento è di pochi minuti e la dose è di molto inferiore rispetto a quella della TAC convenzionale. Il posizionamento risulta essere confortevole per il paziente anche se diversamente abile o claustrofobico.

Vantaggi

Un’accurata ricostruzione in scala reale delle strutture anatomiche permette un’accurata progettazione e programmazione predicibile dei trattamenti chirurgici, implantari e ricostruttivi ossei, rendering reale 3D delle strutture ad elevato rischio chirurgico, riduzione dei tempi chirurgici, manovre chirurgiche mini invasive, dose sensibilmente ridotta di raggi X rispetto alla TC tradizionale. Il dosaggio particolarmente ridotto dei nuovi sistemi digitali 3D per l'imaging diagnostico dentale suggerisce l'adozione di tale procedura per tutti i soggetti già sottoposti a terapie radianti.

Tabella radiazioni